domenica 13 dicembre 2009

05. AGGIORNAMENTI DI STATO

Ho visto che da tantissimo tempo non pubblico un post, forse anche perché ultimamente non trovo più tanto tempo per me, per starmene in pace, dedicarmi un pò solo a me stesso. In realtà le cose non vanno per niente bene. Questo mese, dicembre, orami lo odio, me lo fanno odiare i brutti ricordi del dicembre scorso, delle liti con la famiglia della mia fidanzata, delle lacrime versate a fiumi, delle crisi isteriche che ho vissuto, della voglia di mollare tutto lavoro, casa, fidanzata, città e tornare a casa da mamma e papà, tornare a essere figlio, abbandonare tutte le responsabilità di cui IRRESPONSABILMENTE mi sono fatto carico ormai 4 anni fa. Ricordo che adoravo il Natale: i regali, i biglietti d'auguri, le sorprese, le serate passate in famiglia, il karaoke stonato con zii e cugini.... ora no. Tutto questo resta solo un bel ricordo, qualcosa chiuso in uno scatolone messe giù in cantina, quella del mio cuore. Se mi vedeste...ma che dico...se io mi vedessi IO, da fuori, NON SONO PIÙ' IO. Sorriso quasi sempre spento, si accende a volte solo in una risata dalla cadenza isterica, o proprio quando la mia adorabile fidanzata mi riesce a strappare un accenno di sorriso. Penso sempre alle stesse cose, che avrei voluto studiare come cuoco, adoro cucinare, mi è stato negato per motivi di ignoranza dai miei genitori, vecchie ruggini, non gliene faccio una colpa, purtroppo ormai il tempo è passato, le cose sono successe, indietro non si torna, li ho già perdonati, ma purtroppo non riesco ad andare oltre, non riesco a superare la cosa. Mi vedo in una gabbia dalla quale non riesco ad uscire, che più cerco di forzare e più mi si stringe intorno, mi sento soffocare da me stesso, tutti mi dicono di non pensare ma come diavolo si fa? Ormai sono ridotto alla stregua di un novantenne: prendo 5 pillole al giorno, diabete, disturbi alimentari, ipertensione... a volte mi sveglio la notte preso dai miei pensieri e riesco a ritornare a dormire solo ripetendomi SIGNORE FAMMI MORIRE, SIGNORE PRENDIMI, VOGLIO MORIRE... poi la sveglia suona e ritorno al mio triste e noioso tram tram. Sapete cosa dovrei fare? Abbandonare casa e fidanzata, trasferirmi nella più vicina scuola alberghiera, frequentarla, prendermi il diploma e intraprendere la carriera sempre sognata...FACILE VERO? forse per chi non ha un cuore, oppure per chi non ha una testa come la mia.... ho visto più dottori io di un malato terminale in questi ultimi 3 mesi.... e tutti intorno mi ripetono...MA NON LAMENTARTI DI QUESTE SCIOCCHEZZE! PENSA A QUELLI CHE HANNO UN TUMORE...ecco io rispetto le malattie di tutti, ma a quanto pare, la mia malattia non merita lo stesso rispetto. Io aspetto ormai che faccia il suo corso. Domani ho l'ennesimo controllo medico, so che anche questo andrà come gli altri: tutto ok, tutto regolare, stai benissimo, continua a prendere le 5 pillole al giorno per tutta la vita e vai avanti tranquillo. Ancora non hanno capito che io mi sto spegnendo dentro, che tra poco il nero avrà preso tutto il mio IO, che non sarò più io, che mi sto annullando, e quando oramai sarò diventato la larva che sento che sto diventando dirò a tutti: NON PREOCCUPATEVI PER ME, NON HO MICA UN TUMORE.

sabato 28 febbraio 2009

03. Io, l'Italia e i bigotti!

Che dire!...visto ke ci stiamo conoscendo magari vi farà piacere sapere ke sono un APPASSIONATO di musica...NON VIVREI SENZA...e come tale credo sia giusto seguire il Festival di Sanremo...ossia..."il festivàl della canzone italiana"...con tutto quello ke fà da contorno alle canzoni..quest'anno...non potendo aprire il dibattito "sulla mora e la bionda" di turno...le polemiche ANTE-festivàl (ossia quelle ke ci sono ancor prima ke ci sia la manifestazione canora!) si sono PIACEVOLMENTE sfuriate sui testi delle canzoni...di 2 in particolare...TI VOGLIO SENZA AMORE di Iva Zanicchi e LUCA ERA GAY di Povia.
Comincerei parlando di Povia, uno ke canta per versi (ooooH dei bimbi e Pio pio dei piccioni) e che non mi è mai piaciuto... una canzone il cui testo X MIA SCELTA ho voluto scoprirlo solo durante la sua esibizione...ora la polemica giustamente verteva sul fatto che nella canzone si aprla dell'omosessualità come di 1 malattia dalla quale si può guarire..IO DIREI KE QST è SOLO1 DELLE TANTE IDIOZIE DI CUI LA CANZONE SI COMPONE, e precisamente:
  • Luca è diventato gay xkè la mamma era troppo possessiva, il papà beveva e i quinidi i due hanno poi divorziato;
  • Luca era confuso e cercva negli uomini la figura del padre assente;
  • Luca andava con gli uomini solo x sesso e poi D'IMPROVVISO e grazie alla FEDE capisce ke gli piacciono le donne...UNA in particolare ke riesce a sostituira la figura della MAMMA ossessiva.

Bene...io avrei detto a Povia: ABBIAMO FINITO CON 'STI LUOGHI COMUNI? QUESTE LEGGENDE? QUESTE PARANOIE CHE SI DICONO IN TUTTI I BAR DI BASSOBORGO? io credo ke non ci sia nulla non dico di vero ma di veritiero nella canzone di Povia, che in se x sè non avrebbe nulla di male se solo si desse il GIUSTO NOME alle cose.

Ossia, Luca è un ETERO che ha avuto ESPERIENZE OMOSESSUALI. Basta. Che c'è di male? Perchè non dire questo e raccontare di una mallattia e una guarigione altrettanto fantomatica?

Per la serie...L'ITALIA, IL PAESE DEI "BIGOTTI" (altro ke balocchi, magari!)...deridiamo il testo della canzone di Iva Zanicchi perchè parla di 1 donna ke vuole sesso senza amore...e ancor di + ci scandalizziamo xkè a cantarla è una donna di 70 anni ke...secondo la ns infima morale...dovrebbe pensare solo a fare tortellini x i suoi nipoti e dre la pensione interamente ai suoi figli...e NON PENSARE ASSOLUTAMENTE A FARE SESSO...ma perchè?...ma doce sta il problema?

RISULTATI?...Povia si "guadagna" il secondo posto in classifica e le radio passano tutte la sua canzone mentre la povera Zanicchi dopo essere stata pubblicamente derisa dal comico/acculturato Benigni in prima serata su RAI1, è stata eliminata alla prima sera, ha cantato 2 sole volte la sua canzone ke NESSUNA radio passa.

DITEMI VOI SE NON SIAMO UN PAESE DI IPOCRITI, FALSI MORALISTI, BIGOTTI...facciamo di tutto e di peggio ma nessuno deve dirlo e nessuno deve saperlo, tutti giudicano tutti pur facendone di cotte e crude, "uomini di chiesa" ricoperti d'oro ci invitano alla povertà e alla generosità, "uomini di politica" vietano le unioni gay e/o di fatto e poi vanno coi Trans di nascosto da moglie e figli, diamo ragione a Povia dandogli un premio come miglior canzone o 1 delle migliori perchè parla di gay GIUSTAMENTE guariti e poi andiamo in chat ad adescare giovani palestrati x nuove esperienza ormai stanchi del SOLITO sesso coniugale.

IN CONCLUSIONE: MA SE TUTTI FACESSIMO QUELLO KE VOGLIAMO SALVAGUARDANDO LA VOLONTA' ED IL BENESTARE DI TUTTI?...xkè vergognarci di baciare un uomo e anche 1 donna?...xkè vergognarci di fare sesso a 60/70/80 anni?...xkè vergognarci SE NON FACCIAMO MALE A NESSUNO?

A ME PIACCIONO RAGAZZE E RAGAZZI...MA NON LO POSSO DIRE...FAREI DEL MALE A TROPPI.

domenica 8 febbraio 2009

02.La bontà e la sincerità pagano,,,,MAI!!!!

Stamattina in TV chiedevano alla VIP di turno se secondo lei fosse vero che nella vita la bontà e la sincerità pagano sempre...la risposta è stata:"Credo di no, ma bisogna non dirlo ai giovani altrimenti nulla potrà mai cambiare."...Ora premesso ke la tipa aveva poco + di 30 anni e quindi non in età di saggezza...ma ke cavolata è questa?...vabbè.... La mia opinione in merito, fondata sulle mie esperienze di vita, è ke sia la bontà sia la sincerità non sono dei valori, ma HANDICAP, DIFETTI, DEBOLEZZE, NEI DEL CARATTERE DI UNA PERSONA. Se sei buono...sei fesso!...se sei sincero...sei ingenuo...e così via!...è questo ke mi trasmette la società in cui vivo, la gente in mezzo alla quale cammino. Io, ad esempio, mi reputo un buono...sì, quindi fesso...xkè buono... vediamo...adoro viziare la mia sorellina, amo mia mamma mai quanto la mia ragazza, rispetto e ho sempre rispettato i miei genitori pur non condividendone spesso le idee, rispetto il prossimo in virtù del concetto "non fare agli altri quello ke non vorresti fosse fatto a te", rispetto le regole, non vivo pensando costantemente come imbrogliare il prossimo, lavoro duramente e onestamente, sono collaborativo nel lavoro e nelle faccende domestiche..ATTENZIONE....essere buoni non credo voglia dire essere "perfetto" tantomeno un "santo"...lì si parla di beatitudine come di utopia...io provo sempre a dare una mano a ki credo + sfortunato di me o quanto me, provo ad essere il + sincero possibile, non sempre "una brutta verità è meglio di una bella bugia"...volete sapere i miei risultati?
1. HO PERSO IL MIO PRIMO E UNICO AMICO DEL CUORE DOPO AVERGLI SINCERAMENTE CONFESSATO DI AVER PRESO 1 COTTA PER LA RAGAZZA KE LO AVEVA RIFIUTATO...in compenso lei mi ha lasciato dopo 1 settimana...mi chiamava il ragazzo "calamita"...provava solo attrazione...e non ero neanke un grankè;
2.HO LASCIATO STUDI UNIVERSITARI E GENITORI PER ANDARE A LAVORARE AL NORD INVECE DI ESSERE SFRUTTATO COME TIROCINANTE E PESARE COI MIEI STUDI SUI MIEI GENITORI...mia mamma crede ke io l'abbia abbandonata in 1 stato di sofferenza ke + volte ha sfiorato la depressione;

3.HO VISSUTO X UN PERIODO CON ALTRI RAGAZZI, E HO AIUTATO NELLE FACCENDE UN RAGAZZO MENOMATO...dopo 1 mese ero il suo schiavo personale, sono andato via etichettato come immaturo;

4.HO VOLUTO BENE AD 1 AMICA COME AD 1 SORELLA MINORE, VISSUTO INSIEME A LEI...sono stato etichettato come venale perchè volevo partecipasse alle spese di gestione della casa fino a quel momento a mio maggior carico;
5.HO DATO A MIA COGNATA L'OSPITALITA' NECESSARIA PER TROVARLE UN LAVORO DECENTE (o quantomeno legale) E TROVARE UNA SUA VIA DI VITA ORMAI 30ENNE...etichettato come frivolo, taccagno, ossessivo, cattivo per aver fatto notare a mia suocera ke dopo 5 mesi di simil villeggiatura a casa mia e di sua sorella aveva trovato solo un part-time di 3 ore, ke gli avevo procurato io, rifiutando ogni altra possibilità di lavoro ke io mi impegano a cercare mentre lei non si impegnava affatto ma ha pensato invece bene di portare in casa anche l'uomo di cui lei è amante, uomo sposato con figli. BENE, CREDO PER OGGI DI AVER CONCLUSO IL MIO SFOGO. Attendo fiducioso di essere smentito da qualcuno ripagato dall'essere stato sincero e/o buono.

giovedì 5 febbraio 2009

01.Quelli che non sopportano la suocera...

Da giovane, da piccolo, sognavo una famiglia grande e felice (già abbastanza insolito come pensiero per ragazzino!), avevo visto mia mamma soffrire tanto per via della mamma di mio padre....anche le liti con mio padre, se c'erano, ruotavano solo intorno a occhiatacce, "malazioni", frecciatine e/o veri e propri insulti o accuse ricevute da mia nonna...speravo di non ritrovarmici MAI e di regalare a mia mamma una felice coppia di consuoceri....purtroppo non è stato possibile. I miei suoceri li ho conosciuti come semplici uomini di campagna, lavoratori, segni del sole e della fatica della terra sulle mani e sul volto, ho avuto l'istinto di volergli bene in quanto genitori della donna che mi aveva fatto cambiare vita...ke amo ancora...purtroppo è evidente che mia suocera non ha avuto lo stesso istinto...eppure se mi vedeste, ho una faccia da bravo ragazzo ke detesto ultimamente, anke perkè io non mi sento x niente un bravo ragazzo...o almeno non da sotto tutti i punti di vista....e non voglio essere quell'impeccabile ragazzo ke molti vedono in me...e io lascio vedere...MA LEI NON SI E' FATTA MINIMAMENTE INGANNARE...a quanto pare...dapprima ci aspettava in cortile fuori casa della mia ragazza e se solo sgarravamo di qualke minuto l'ora della ritirata quando uscivamo insieme ai primi appuntamenti...ke occhiatacce ke ho ricevuto...frecciatine sul fatto ke io sono...diciamo più "cittadino" come origini, non distinguo una pianta di fagioli da 1 di lenticchie, calpesto cipolle senza accorgemi delle patate affianco...ecco cosa intendo x cittadino, nato e cresciuto in metropoli grige...ecco...poi dopo il fidanzamento un piccolo forse DOVUTO avvicinamento, minimi gesti d'affetto le domeniche a pranzo da lei...poi sono andato via dal paesino, in 1 città lontana 650 km, e ho portato con me la loro figlioletta...lei entusiasta...mia suocera no...inoltre conviviamo...niente matrimonio...altra unione UFFICIALE fortemente voluta...ma come si fà a pretende ke 2 ragazzi poco + ke ventenni si sposino se lavorano da appena 4 anni "in regola"?...sì, con contratti tipo determinato, a progetto, apprendistato, sostituzione maternità...mutevoli come il vento a primavera?...su quali basi creare una famiglia e con così tanta urgenza?...ma nelle recenti festività LA SUA VERA NATURA E' ZOMPATA FUORI IN UN SOL BALZO...su Facebook ho trovato un curioso gruppo...preciso ke a me il detto "mal comune mezzo gaudio" non è mai andato a genio...ma stavolta riscontrare ke esistono altre forme di vita con i miei stessi problemi mi ha leggermente rincuorato!
Daniela scrive "è cattiva, egoista, vuole far pena al mondo, deve sempre fare la vittima per qualsiasi cosa, ha sempre bisogno degli altri perchè da sola non vuole far la fatica di muovere nemmeno un dito!è insopportabile...!!!!!!"
Martina racconta " A natale io ed il mio ragazzo abbiamo avuto una grossa lite che si è trasformata in un rottura perchè la cara suocera voleva che il figlio stesse a casa sia il 24 che il 25 dicembre (fare un giorno a casa mia ed uno a casa sua non andava bene) successivamente siamo tornati insieme... vi chiederete quale sia la morale della favola? gli ha detto che la famiglia viene prima di tutto e che lui tornando con me l'ha messa da parte, ha stravolto una mia battuta (che le è stata riportata dalla figlia) per sostenere la teoria secondo la quale io la schifo (avesse preso una scusa migliore, avrei capito, peccato che IO a differenza sua e nonostante sapessi sin dall'inizio che è una GRANDE STRONZA, le ho sempre portato rispetto e sono sempre stata educata e mi sono sorbita per ore i suoi discorsi ignoranti e inutili, da persona che è insomma), e non mi vuole più a casa sua..."
Valeria lamenta "Perchè con lei sono sempre "sui gusci delle uova" e cmq non va mai bene.. e io che sognavo una seconda mamma.."
Questo natale x me è stato IL PEGGIORE DEI MIEI 26 ANNI DI VITA...non lo dimenticherò mai, anche xkè finalmente mia suocera si è rivelata per quello che è...egoista, scostumata, irrispettosa, una che vuole vedere solo quello ke le và, ke sente solo le cose ke vuole sentire, bugiarda...insomma un gioiellino!...ai suoi occhi sono sicuro di essere uno SCASSACAZZ...a me sinceramente i suoi pensieri importano NULLA...io adoro la mia ragazza e CREDETEMI...davvero non mi spiego come possa essere nata e cresciuta così DIVERSA in una famiglia del genere...si xkè aprirei un altro gruppo...QUELLI CHE NON SOPPORTANO LA COGNATA...una sola ne ho ma non si sopporta come 100 criceti attaccati alle palle...a volte credo ke sia mio suocero ke la mia ragazza siano ALIENI tanto sono diversi dalle due ANASTASIA E GENOVEFFA della casa (suocera e cognata)!...Addio sogno della seconda mamma....Valeria ben venuta nel club dei disillusi...questa è una seconda morte....altro ke mamma...anke io avevo cominciato a kiamarla mamma dopo il fidanzamento "ufficiale" (sai noi terroni ci teniamo!)...ma a seguito di questo natale e di qst giorni (ormai quasi 2 mesi)...preferire tornare ad un DISTACCATO e GENERICO "signora"...kiamarla mamma era x me non solo un segno di rispetto verso la mia fidanzata ma anke un gesto di AFFETTO nei suoi riguardi...non essendo ricambiato e non essendo io la reincarnazione del buon S. Francesco....e non avendo propensione al Kamikaze...NON VEDO PERCHE' CONTINUARE!...non trovate?
ORMANI NE SONO CERTO: LA FAMIGLIA DEL MULINO BIANCO E' STATA CREATA IN LABORATORIO DA ALIENI NETTUNIANI.

00.Facciamo le PRESENTAZIONI...!

Salve a tutti!
Ho creato questo blog perchè ultimamente sento sempre più il bisogno di SFOGARMI... ho bisogno di un foglio bianco da riempire con pensieri, parole, immagini, suoni, filmati, ricordi, emozioni, delusioni... questo non è il mio primo blog....avevo uno space su MSN ma l'ho abbandonato: TROPPO INSULSO; avevo creato un blog su Libero: ME L'ANNO CANCELLATO, TROPPO OSE'...sono su Facebook...credevo fosse una bella cosa, ce l'hanno tutti...pare ke se non l'hai sei paragonabile solo ad un sasso...dopo le prime esultanze per il ritrovamento di improbabili parenti lontani, amici ritrovati, vecchie conoscenze di brevi periodi della mia vita MI SONO RITROVATO UNA CATENA ALLA GOLA...non posso scrivere nulla...e dico NULLA...ke lo sanno amici, conoscenti, parenti vicini e lontani e rinfacciano con quei toni di vecchie zitelle in sagrestia...ma ki mel'ha fatto fare...risultato?...ci vado di rado e NO COMMENT!
Spero che qst blog sia + fortunato e longevo degli altri 2, ma soprattutto ke possa essere per me funzionale, liberatorio, quasi curativo oserei dire.
Vorrei cercare di essere me stesso al 100% almeno in qst mondo virtuale xkè in quello reale non riesco mai ad esserlo...non lo si può essere...ci sono troppi pregiudizi, moralismi, perbenismi, occhi ke nn vogliono vedere e orecchie ke non vogliono sentire...
Vorrei essere libero da legami, doveri, obblighi, sentimentalismi, pregiudizi... e dire quello ke mi và, come mi và, quando mi và senza dover a tutti costi riscuotere popalità alcuna... sarei ipocrita a negare ke mi farebbe piacere confrontarmi con altre persone, stringere amicizie e/o contatti di alcun genere...
A presto allora!...